BETTY GOBBO

ABSTRACT

Betty Gobbo

Nasce nel cuore della Marca Trevigiana nella primavera del ‘67 e risiede nella città natale di Arturo Martini. Fin da piccola mostra una profonda sensibilità per l’arte in toto, ama condividere giochi che lei stessa inventa e costruisce. Concluso l’impegno scolastico, si orienta nelle attività dove può coltivare la sua dote, prendendo da esempio i maestri di vita che incontra nel suo percorso, in primis il padre Pietro che le trasmette l’amore e il rispetto per la natura e le molteplici forme d’arte che in essa si manifesta. In continua ricerca introspettiva, attinge dall’esperienza quotidiana del proprio vissuto le intuizioni per realizzare le proprie idee, aiutata da madre natura che le appare, a volte minacciosa, a volte protettiva, traduce i messaggi interiori dando vita a creature apparentemente inanimate ma intrinseche d’Amore. Diplomata al Liceo Artistico di Treviso, si orienta verso le tecniche di lavorazione e decorazione della terracotta, comprende la grande duttilità della materia dando vita ad una profonda e intima unione. Partecipa ai laboratori presso la Scuola Internazionale di Grafica Pubblicitaria a Venezia, dove incontra l’artista Robin Frood, dalla quale apprende la tecnica dell’incisione, la progettazione grafica e la stampa. Assiste in maniera assidua a percorsi e Workshop artistici, in diverse città Italiane e approfondisce tecniche antiche e contemporanee nell’ottica di percorsi personali e didattici. Frequenta la scuola D’Arte TeKné a Casier, acquisendo dai Maestri scultori Elena Ortica e Gaetano Brugnano, l’espressione personale attraverso la tecnica del modellato, sperimentando materia, forma spazio e colore

ContattI