RODOLFO DALLE FESTE

Dal segno alla forma

Rodolfo Dalle Feste

Nato il 18 Luglio 1934 a Treviso, dove risiede. Sin da giovanissimo il disegno d'arte lo incuriosiva, osservava la madre ricamatrice che disegnava il famoso ornato e che in seguito Rodolfo imparò. Quello fu il primo insegnamento di disegno artistico e rimane tuttora il più sentito. Negli anni 50 entrò nel laboratorio del grande maestro TONI BENETTON. Sin da allora il contatto con quel fervido ambiente ha fatto nascere in lui l'interesse per la lavorazione del metallo. In seguito ha sempre continuato a sviluppare con le più svariate tecniche una sua personale ricerca, impegnandosi via via nell'arte dello sbalzo, nella smaltatura dei metalli (ferro, rame, argento) e nell'incisione a bulino su lastra nobile e cimentandosi nell’incisione ad acqua forte su lastra di zinco e rame. Ha seguito i corsi di incisione d'arte presso l'istituto "Arti grafiche Giorgione" di Treviso diretto dal Prof. Franco Fonzo.   Ha collaborato in lavori per chiese e moschee Italia e all'Estero: un esempio dei suoi lavori in Italia lo si trova nella chiesa di San Lazzaro a Treviso, di cui ha disegnato l'ostensorio e ha seguito l'esecuzione, e sulla Moschea di OMAR, che si trova a Gerusalemme, eseguendo l'Obelisco sopra la cupola. 
In seguito ha collaborato per diverso tempo, nel laboratorio d'arte di Simon Benetton. Ha avuto esperienze anche nel campo dell'arredamento per stand e negozi. 
Nel settore industriale ha operato nell’ambito degli impianti di petrolio e nell'industria dei serramenti come progettista di rulli per profilatrici. Quello che più rimane nel cuore di Rodolfo Dalle Feste è la lavorazione artistica del ferro. Commento di: Guzzoni Maria Barbieri e Giovanni Dalle Feste (nini).


Contatti