stampa

ARTE FIERA DOLOMITI 2022

ARTE FIERA DOLOMITI torna in presenza con la sua diciassettesima edizione, un ritorno atteso dopo la sosta forzata del 2021 dove la manifestazione si è svolta nel web. Un ritorno in grande stile con molti importanti presenze provenienti da tutta Italia e anche dall’estero.
Quest’anno la Fiera è in concomitanza con Fiera & Festival delle Foreste e quindi con il LEGNO, che mi piace chiamare “l’oro delle Dolomiti”.
Un materiale usato da molti scultori che in queste montagne si sono formati ed hanno esportato in tutto il mondo una tradizione che, oserei dire, quasi esclusiva di questi territori fatti di boschi e splendide montagne
Ed ecco che l’evento degli eventi di questa diciassettesima edizione non poteva che essere rivolto ad un Maestro che ha segnato il passo della scultura italiana e internazionale del XX secolo.
Mi riferisco ad Augusto Murer. orgoglio della nostra terra veneta, al quale viene dedicato un grande spazio con una rassegna che rientra nelle celebrazioni del centenario della sua nascita, iniziate a giugno a Palazzo Fulcis di Belluno. Opere importanti, alcune delle quali sconosciute al grande pubblico che presentano un Augusto Murer visto nelle sue diverse sfaccettature. Dalle opere cariche di forza ed energia che si coglie anche dai decisi e sicuri colpi di scalpello, alle opere dove vediamo un Murer che sa essere anche delicato, dolce e poetico, come nell’immagine dell’opera scelta come logo per questa mostra. Il tutto grazie alla collaborazione del Museo Augusto Murer di Falcade, ai figli Ornella Franco e Bruno che ringrazio vivamente. Una mostra che vuole celebrare questa importantissima ricorrenza del centenario dea nascita (1922-2022).
Tra gli eventi abbiamo la stilista di moda, Angela Maria Scarparo, che propone le sue creazioni, vere e proprie opere d’arte da indossare, sete dipinte e tessuti di pregio completati anche dalla produzione di borse uniche ed irripetibili.
Abbiamo la Fondazione Domus Libri di Ancona, azienda leader per la stampa e la produzione di Libri d’Arte, d’Artista e Stampa d’Arte Originale. Una azienda diretta con passione da Sergio Belfioretti, molto impegnato a trasmettere ai giovani i segreti di questa antica arte.
Un altro evento, che mi sta a cuore, ha come titolo “Nerone”. Sono le foto di Marianna Zampieri, dedicate ad un gatto, Nerone. Un gatto speciale che è presente nel logo di Arte Fiera Dolomiti e che ha accompagnato “da assistente” la direzione artistica in tutte le edizioni dal 2005 ad oggi.
In questa edizione gli viene dato il giusto riconoscimento con le fotografie della famosa fotografa.
E ancora, “l’Albero della Vita” di Merino Mattiuzzi che si definisce “Custode del Bosco”. Il percorso ci porta a comprendere come l’albero, fin dagli albori della civiltà, sia stato dispensatore di vita per gli uomini e gli animali.
Un gradito ritorno sono gli artisti austriaci provenienti dalla splendida cittadina di Weiz, con la quale Arte Fiera Dolomiti, da più di sei anni, ha creato un gemellaggio artistico e uno scambio culturale che si concretizza nella rassegna Kunstmesse Dolomiten che riprenderà, con la sua quarta edizione, nella primavera del 2023.
E ancora, “Musicae - distretto culturale del pianoforte”. In esposizione alcuni strumenti dalla collezione del liutaio Mario Buonoconto.
Molti i protagonisti amati e conosciuti dal pubblico. A partire da Lele Vianello, fumettista e illustratore che è stato stretto collaboratore ed erede di Hugo Pratt, che presenterà il suo ultimo libro. Yvan Beltrame il Maestro del colore, grande esponente della pittura veneziana del 900, Ferruccio Gard, il Maestro dell’Optical Art presente a sette biennali d’arte di Venezia. Stefano Cusumano che con i suoi scatti ci propone alcune riflessioni sull’ambiente.
Le immagini di Mario Vidor con un focus sulla tempesta Vaia del 2018, accompagnato con un testo in omaggio ad Augusto Murer a cura di Alessandra Santin. Giovanni Zuin con i suoi magici scatti di nudo artistico realizzati e stampati con le antiche tecniche di riproduzione. E poi molti artisti emergenti provenienti da Italia, Austria, Turchia e Iran. Non manca il Viale delle sculture con le opere di Achille Costi, il Maestro del Vetro Francesco Volpato, Barry Bona, erede della tradizione della scultura di queste montagne. Le sculture in ferro di Fabio Ceolin e molti altri ancora.
Oltre ad essere un grande contenitore di eventi e mostre, Arte Fiera Dolomiti ha sempre dato uno spazio particolare alla Musica con l’esibizione di Maestri compositori che con le loro note accompagnano il pubblico della Fiera.
In questa edizione viene presentata una piacevole novità che vede la Scuola di ballo Arthur Murray di Padova presentare agli appassionati il loro programma attraverso alcune esibizioni che si alterneranno nei giorni della manifestazione fieristica.
Anche quest’anno sarà assegnato il Premio Arte Fiera Dolomiti, diviso per singole categorie.
Un ritorno in presenza di Arte Fiera Dolomiti con un programma ricco di proposte. Un momento molto atteso da addetti ai lavori e appassionati d’arte che potranno interagire tra di loro, scambiarsi emozioni e opinioni, condividere la bellezza che solo l’arte sa regalare, in un momento storico complesso.


" Franco Fonzo
Direttore artistico di Arte Fiera Dolomiti"

Franco Fonzo